Il pop-rock di Daniele Stefani inaugura venerdì 29 settembre la nuova stagione dello Zio Live Music Club di Milano

La seconda stagione di concerti del music club di via Carlo Boncompagni 44 si apre con l’esibizione del cantautore milanese.
Poi spazio alla fusion, al jazz e al soul, ma non solo

 

MILANO – Dopo gli impegni internazionali che nei mesi scorsi lo hanno portato a esibirsi prima in Canada, a Toronto, in occasione dell’Italian Day, e poi in Polonia, dopo l’esperienza teatrale al Manzoni di Milano con “Con la testa e con il cuore si va ovunque”, lo spettacolo tratto dall’omonimo bestseller di Giusy Versace, per la regia di Edoardo Sylos Labini (per il quale ha composto le musiche originali), e dopo un tour lungo la Penisola, Daniele Stefani torna a suonare nella sua città natale: il cantautore milanese, in bilico tra pop e rock, sarà infatti sul palco dello Zio Live Music Club venerdì 29 settembre (ore 22; ingresso 10 euro + tessera) per il primo appuntamento della nuova stagione del locale di via Carlo Boncompagni 44. Con lui si esibiranno Daniele Perini alle tastiere e Enrico Santangelo alla batteria. In scaletta i suoi brani più noti e alcune grandi canzoni della musica leggera italiana.

Voce e chitarra, Daniele Stefani si definisce un “cantautore emozionale”, come d’altronde testimonia la sua musica , tra cui si ricordano la hit “Un giorno d’amore” (ripresa da Matteo Garrone per il film “Gomorra”) e gli album “Amanti eroi”, “Punto di partenza” e “Siento la distancia”, uscito nel 2014, registrato in spagnolo e molto apprezzato in America Latina e Messico (include un duetto con la star sudamericana Alberto Plaza).

La carriera di Daniele, 37 anni il prossimo dicembre,  è sbocciata nel 2002 con il brano  “Un giorno d’amore, con il quale ha partecipato al Festivalbar. L’anno successivo si è esibito al Festival di Sanremo (sezione Giovani) con “Chiaraluna”. Poi l’esperienza in Messico (grazie alla partecipazione ad una manifestazione in cui rappresentava l’Italia) e in Cile, Paese nel quale ha vissuto e dove si è avvicinato al teatro, collaborando alla realizzazione dello spettacolo “Cats”. Ma anche tanti viaggi e tante esperienze internazionali e, ora, riecco l’Italia. Con la testa rivolta al nuovo album in uscita, «che sarà diverso da quelli precedenti – assicura il diretto interessato – Per tanti anni il filo conduttore dei miei brani è stato l’amore. Ma nel prossimo disco si cambia. Per scrivere, un cantautore ha bisogno di vivere e questa vita ci sarà tutta nelle nuove canzoni, piccoli quadri del quotidiano».

Il locale

Inaugurato esattamente un anno e ristrutturato di recente, lo Zio Live si è subito distinto tra i music club di Milano per l’acustica eccellente e la qualità della proposta musicale, che spazia dal soul al funk, dal jazz alla fusion, dall’hip-hop al cantautorato italiano.

Per quanto riguarda la programmazione artistica, gli organizzatori puntano soprattutto a promuovere progetti inediti. Con un’ottantina di posti a sedere, lo Zio Live ricorda i club americani, grazie alla presenza di luci soffuse e candele ai tavoli. Il locale è aperto tre sere alla settimana (i live sono in programma il giovedì, il venerdì e il sabato e iniziano alle ore 22). L’ingresso è riservato ai tesserati (costo annuo: 3 euro) e per i concerti è richiesto ai clienti un contributo artistico (pari, in genere, a 10 euro).   

ZIO LIVE MUSIC CLUB, via Carlo Boncompagni 44, 20139 Milano.

Internet: www.ziolive.it

Facebook: https://www.facebook.com/zioliveclub

 

Le prossime date

Venerdì 29 settembre – Daniele Stefani (pop-rock)

Daniele Stefani (voce e chitarra); Daniele Perini (tastiere); Enrico Santangelo (batteria)

Sabato 30 settembre – Electric & acoustic power trio (jazz-fusion-rock)

Lorenzo De Finti (piano, tastiere); Per Mathisen (basso, contrabbasso); Giorgio Di Tullio (batteria)

Sabato 7 ottobre – Exploring trio (jazz-inediti)

Massimo Scoca (basso); Marco Bianchi (piano); Maxx Furian (batteria)

Venerdì 13 ottobre – So Far Away – Tour 2.0 (jazz-fusion-rock)

Ivano Icardi (chitarra); Lorenzo Poli (basso); Lele Melotti (batteria)

Sabato 14 ottobre – Funky-Tango (latin-fusion-funky)

Fabrizio Spadea (chitarra); Mario Zara (tastiere); Michele Guaglio (basso); Giorgio Di Tullio (batteria); Giorgio Palombino (percussioni)

Venerdì 20 ottobre – Diego Esposito (cantautorato italiano)

Diego Esposito (chitarra e voce); Stefano Molteni (chitarra); Antonio Accarino (piano, tastiere); Emanuele Cutrona (basso); Luca Ciambrone (batteria)

Sabato 21 ottobre – Samantha Iorio 4tet  (acoustic-soul)

Samantha Iorio (voce); Rita Bacchilega (piano); Michela Gatti (contrabbasso/violoncello/basso/cori); Piera Quirico (chitarra acustica)

Precedente Intervista a Giordano Sangiorgi Patron del MEI Meeting Delle Etichette Indipendenti Successivo “ETERNI SECONDI” Il nuovo romanzo di Luca Bonaffini Edito da Gilgamesh Edizioni

Lascia un commento

*