I Crash City Saints tornano con il nuovo album ‘Are You Free?’

Provenienti da Kalamazoo, Michigan, i Crash City Saints tornano con l’atteso successore di Glow In The Dark Music, che ispirò recensioni entusiastich e nel 2010.
Impreziosito dalla partecipazione di Simon Raymonde dei Cocteau Twins, e missato da Elliott Frazier (Ringo Deathstarr), Are You Free? è una sorta di Quadrophenia dello shoegaze, che racconta la storia (autobiografica) di un ragazzo in una asfittica cittadina della provincia americana, che potrebbe essere quella dei racconti di Richard Ford o dei quadri di Edward Hopper. Ma siamo nei primi anni ’90, e il nostro protagonista trova la sua via di salvezza con il walkman, ascoltando band come My Bloody Valentine, Smashing Pumpkins, Galaxie 500, Stone Roses e tutta la scena Madchester.
The Hour Of The Wolf, il primo singolo estratto dall’album, è ispirato alle vicende personali del leader della band Joshua Garman: “Sono stato senzatetto per poco più di un anno” racconta Garman, “e di quel periodo ricordo soprattutto di avere camminato senza soluzione di continuità, ovunque. Se stavo in un luogo per troppo tempo, immancabilmente arrivavano i poliziotti a cacciarmi. L’unica cosa che mi ha mantenuto sano di mente è stato il mio walkman ed una manciata di cassette delle mie band preferite”.
Guarda il video di “The Hour Of The Wolf”: 
Precedente ELEONORA MAZZOTTI LIVE A PESARO IN “MINA & DE ANDRÉ - Emozioni a lume di candela” Successivo “Great Weather No Crowds” LP degli AFU

Lascia un commento

*